Mer. Dic 2nd, 2020

Informa Arte

Ars Magistris GROUP

Grande progetto “Opera magistralis” di Museo Contea del Caravaggio a cura dei critici Alberto D’Atanasio e Melinda Miceli

Grande progetto "Opera magistralis" di Museo Contea del Caravaggio a cura dei critici Alberto D'Atanasio e Melinda Miceli

La multiforme varietà di comunicati e locandine che da dicembre accompagnano la mostra Masterfull Work presso Museo Contea del Caravaggio, non smette di rammentarci che il suo curatore Maria Grazia Minio ha scomodato storicizzati come Xavier Bueno, Alex Caminiti, Antonio Manzi, Dialmo Ferrari, Andy Warhol,  

 Arnaldo Pomodoro, Renato Guttuso per creare l’impianto del “labirinto” di stili che fino a febbraio accoglierà i visitatori della rassegna d’arte ispirata alle opere gioiello. Le illustri personalità del passato e gli storicizzati del presente, la cosiddetta rete delle “citazioni” permette di dar vita a una struttura solida, nella quale l’impianto di una mostra d’arte contemporanea, si fa lettura profonda di una grande varietà stilistica di artisti provenienti da tutti i continenti.

 Le premesse storiche e di cultura su cui base poggia il proposito di ”Opera Magistralis” sono state la presenza e i discorsi dei critici Alberto D’Atanasio e Melinda Miceli che hanno accettato la sfida del labirinto concettuale ospitata dal museo nella sala Sigfrifdo con discorsi sui profili  e le tecniche dell’immagine nell’arte e del management curatoriale.

Diversi i protagonisti della cultura presenti per citarne alcuni, il Dott. Salvo Totaro, Presidente dell’Associazione Storico Culturale Navale, il Dott Maurizio Catania e Maria Athena Perconti, Presidente Ass. Culturale Diogene e Athena, la Dott.ssa Valentina Orlando direttrice sezione letteraria della rivista Ars Magistris che hanno accompagnato con discorsi sulla filosofia del gruppo Ars Magistris la mostra a tema libero svoltasi in partnership con il comune di Catania, con il Museo Ugo Guidi, la galleria d’arte Mega Art, La rivista Luz Cultural.  Ospite d’onore su invito del critico d’arte Melinda Miceli l’opera dell’Artista Anna Maria Guarnieri, fondatrice del portale d’arte Pittart  dal titolo Dal divino alla cellula, dalle civiltà all’universo.

I relatori hanno ribadito la loro completa disponibilità di fronte a coloro che operano creativamente, seguendo in ciò lo spirito della rivista fondata nel 2018 dall’editore Maria Grazia Minio e dall’artista Carmelo Fabio D’Antoni.  

Ars Magistris group che adesso ha fondato anche Explorer of art e Informa arte raccoglie una selezione di artisti dal figurativo all’informale dal curriculum impeccabile, alcuni dei quali in via di storicizzazione. Delta N.A, Fabio Carmelo D’Antoni, Domenico Battaglia Badò, Xavier Bueno, Death Boys, Roberta Serenari, Thomas Mainardi, Alexander Donskoi, Kino Mistral, Alex Folla, Matthias Kostner, Dimitri Salonia, Claudio Giulianelli, Riccardo Ghiribelli, Roberta Dallara, Alessandro Balsamo, Anna Muzi, Azul Iturri, Isabel Hooft, Alicia Maso', Qin Jiang, Weihang,  Sarah Baxter, Ottmar Horl, Ricardo Alberto Diaz, Kristen Asher, Elena Tarasenko, Julia Van Zenden, John Oxborough, Scott Mcfarlane, Jovanni Rodriguez, Lucas Felipe Da Silva, Ermanno Luis, Walter Green, Steven Brown, (Senegal) Gi.Ma.Ka,  Yorge Delor.

Accanto a questi nomi esteri hanno esposto gli artisti del Certamen internazionale sulle Cattedrali indetto dal critico d’arte e direttore artistico onorifico Melinda Miceli, citati di seguito per presenza: Delta NA, Armando Nigro, Sebastiano Cosimo Auteri, Pasquale Viscuso, Laura Calafiore, Vincenzo Presenti, Sandro Masala, Gianna Eterno, Roberto Lutri, oramai noti per il successo internazionale della manifestazione conosciuta ed apprezzata nel mondo dell’arte sacra e non solo per la rievocazione di Notre Dame. Plurirecensiti su tutti i siti questi nomi hanno fatto breccia nello spettatore perché posti dal Certamen all’attenzione della stampa internazionale e di tutti i portali d’arte. Presenti anche gli artisti Mariella Ricca e il Cav. Luigi Messina, futuri acquisti del Certamen già selezionati dal comitato scientifico per la notevole rilevanza del curriculum.

 La compresenza dei noti artisti locali e nazionali insieme a quelli esteri ha creato una miscellanea raffinata nella quale confrontarsi per crescere ognuno secondo le proprie ispirazioni e tendenze.

Ospiti d’onore della serata Viola Adamova, primo violino della filarmonica di Messina con la sua poesia musicale magica che ha emozionato il pubblico eseguendo magistralmente brani classici. L’Ass. Culturale Diogene e Athena ha presentato l’opera poetica “Esoteria” accompagnata da una sequenza filmica di opere d’arte, incentrate sulla figura di Diana e sul cammino spirituale iniziatico dell’uomo che vede nella trascendenza divina il fine ultimo della sua esistenza terrena. Bravissimi il dott. Maurizio Catania e la dott.ssa Maria Atena Perconti nel creare l’emotivo poetico della serata che ha visto in provincia di Catania l’incontro di tante personalità del mondo dell’arte e della cultura,  nella quale i contributi teorici che alimentano il dibattito critico hanno fatto da sfondo alle opere esposte.

 

Dott.ssa Melinda Miceli storico e critico d’arte