Sab. Set 26th, 2020

Informa Arte

Ars Magistris GROUP

Grande Successo! Visioni Artistiche – Artistic Vision – Badò – Serra – Malaspina – Salonia – Avola – Palazzo di Città 14 agosto 2020

Grande Successo! Visioni Artistiche – Artistic Vision – Badò – Serra – Malaspina – Salonia – Avola – Palazzo di Città 14 agosto 2020

Grande Successo! Visioni Artistiche – Artistic Vision – Badò – Serra – Malaspina – Salonia – Avola – Palazzo di Città 14 agosto 2020

Grande Successo! Visioni Artistiche – Artistic Vision – Badò – Serra – Malaspina – Salonia – Avola – Palazzo di Città 14 agosto 2020

La tripersonale dal titolo VISIONI ARTISTICHE è un mix di stili che va dal barocco al designer ultra moderno , al concettuale .

La mostra gode del Patrocinio della città di Avola  ed è organizzata dal Contea Caravaggio Museum .

La scelta dei tre artisti non è casuale .

Ognuno di loro rappresenta la contemporaneità artistica . 

In forme espressioni e colori . 

Che malgrado la diversità di stili esprimono la realtà del propio vissuto e non decontestualizzato dalla difficile realtà sociale che da diversi anni ci condiziona.

La serata è stata arricchita dall’Intervento del Maestro Eros Salonia Presidente della Fondazione Salonia con delle letture tratte dallo spettacolo “Telemaco prigioniero” One man show – Un libero adattamento dell’Odissea di Omero.

Con la speciale partecipazione scenografica del Maestro D’Arte internazionale Carmelo Fabio D’Antoni, che gentilmente ha concesso l’uso di alcune delle sue opere della serie mitologica.

Ringraziamo l’amministrazione tutta ,  Il Sindaco Dott. Giovanni Luca Cannata, L’assessore alla Cultura Simona Caldararo ,i responsabili del Palazzo Salvatore Calvo, i tecnici e tutto del staff del comune di Avola.

La mostra sarà visibile fino al 23 agosto 2020

Ingresso gratuito  

___________________________

L’Opera

Telemaco, figlio di Ulisse il grande eroe che distrusse Troia, si trova in un ospedale psichiatrico. La sua mente è invasa dai fantasmi del padre e della madre Penelope. Le immagini dei genitori si proiettano sul corpo dei lui, che interpreta di volta in volta i personaggi dell’Odissea. Uno spettacolo di recitazione, danza e canto in bilico tra poesia, farsa, passando dalla tradizione dell’avanspettacolo italiano, un’irriverente e libera interpretazione dell’Odissea, incentrata sull’assenza del padre e della memoria storica, in quest’epoca moderna, schiava della tecnologia e della malattia da curare a discapito di ogni dimensione eroica. In un mondo di corpi vuoti e batteriologicamente sani, il folle Telemaco rappresenta forse una via di saggezza per la riconquista di uno spazio realmente umano.

Eros Salonia è attore, sceneggiatore, drammaturgo e regista teatrale e cinematografico. Dopo vent’anni di teatro, in qualità di attore e regista, fonda nel 2008 L’Arlequin de l’esprit che produce i suoi spettacoli e i suoi films, creando un ponte tra persone in inserimento socio-professionale, pazienti psichiatrici e professionisti del mondo artistico. La novità del suo approccio consiste nel considerare l’immigrato come un valore aggiunto e un produttore di cultura e di apertura e non solamente una persona da aiutare. 

In quest’ottica nasce nel 2010 il medio metraggio Bruno il mare, girato tra Messina e le isole Eolie, e il cui protagonista, cosi’ come altri attori, è un paziente di un centro psichiatrico. Bruno e il mare è stato selezionato quest’anno dalla prestigiosa Agence du court métrage ed è stato proiettato all’Atelier Z, a Parigi e al Festival internazionale Horcynus Orca, a Messina. 

Con il suo primo lungo metraggio Bios, Il testamento del XX° secolo, Eros Salonia prosegue nel suo stile spinto verso l’estremo, per un affermato cinema estremamente crudo e senza pietà per lo spettatore.

Il docufilm Scusate avete visto Massimo Troisi rappresenta il ritorno dell’attore sulla terra reincarnato in un fanciullo. Ma, all’atterraggio sul’isola di Salina, il giovane perde la memoria ed interroga gli abitanti del luogo e le persone che hanno partecipato al suo ultimo film Il postino. Ritroverà così la sua identità perduta. 

 Metamorphosis è il titolo del suo ultimo lungometraggio, in diffusione internazionale prevista nel 2020. Questo éco-thriller è la storia di Elsa, navigatrice solitaria che fa naufragio su un’isola deserta e si batte contro le mutazioni genetiche del suo corpo provocate dagli scarichi nucleari illeciti iniettati nel suo sottosuolo.

Eros Salonia è dottore di ricerca in Drammaturgia alla Sorbona e ha pubblicato sulle principali riviste universitarie di teatro in Francia.

La serata è stata sponsorizzata dalla prestigiosa rivista internazionale Ars Magistris Magazine .

Riprese a cura di Explorer Of Art TV 

Flora Malaspina 

Nata a Reggio Calabria, 

Vive e lavora a Reggio Calabria 

Ha distribuito i suoi interessi tra settori diversi: ideazione di costumi teatrali, collaborazioni come stilisti e fotografi, insegnamento, decorazioni, per poi approdare all’elaborazione di opere pittoriche e scultoree.

Predilige la realizzazione di sculture e installazioni di dimensioni considerevoli. Ha esposto presso gallerie, sedi museali, e per fondazioni di Genova, Firenze, Milano, Roma, Arezzo, Perugia, Napoli, Shangai, Parigi, Nizza,, Amsterdam, Budapest, Atene, Miami…

Domenico Battaglia 

Badò – nome d’arte di Domenico Battaglia, nasce a Catania nel 1946, dove si diploma presso l’Istituto d’Arte. Nella città di Palermo si abilita all’insegnamento del disegno e della storia dell’arte. Ha insegnato decorazione pittorica e diretto i laboratori del disegno professionale presso l’Istituto Statale d’Arte di Catania. Pittore, scultore, grafico, incisore, attento conoscitore dei monumenti e della storia della propria città. 

Partecipa attivamente a mostre collettive di respiro regionale nazionale e internazionale a Palermo, Messina, Roma, Catania, Firenze, Pisa, Spoleto ,Ginevra, Lille, Lussemburgo , Zurigo , Berna , Praga , Sofia, ecc. incontrando sempre più consensi di critica e di pubblico, che gli permettono di essere presente in qualificate collezioni pubbliche e private in Italia ed all’estero.

Direttore Artistico del Contea Caravaggio Museum, ha Lavori visibili anche in opere pubbliche nella sua città , sia alle Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” e al Palazzo degli Elefanti Comune di Catania.

Gianni Serra 

Gianni Serra, artista siciliano nasce ad Augusta in provincia di Siracusa dove vive e lavora. Diplomato all’Accademia di Belle Arti, è attratto dalle forme geometriche alle quali cerca di dare una matericità tridimensionale: nasce così la sua ricerca su materiali inusuali come la pietra lavica, l’acciaio, l’alluminio, la gomma liquida, il vetro, il gesso, lo stucco e le vernici ferromicacee che mischiati, accostati e sovrapposti tra di loro, riescono ad esprimere sensazioni artistiche che si possono interpretare e individuare nelle opere da lui realizzate. Lo schema sul quale lavora è l’astratto geometrico; i suoi si possono definire dei quadri-scultura nei quali le linee e le forme vengono pensate e costruite scrupolosamente, seguendo regole progettuali ben precise. I ritmi e gli equilibri che Serra rigorosamente crea, sono pensati per riuscire a conferire nell’immediato, una lettura emotiva e artistica dell’opera.

La ricerca artistica di Serra è incentrata su alcune tipologie di lavoro come le Colate, Le cuciture, Le geometrie materiche e i bianchi.      

Carmelo Fabio D’Antoni 

Il Maestro d’Arte Carmelo Fabio D’Antoni, Fondatore della corrente pittorica  “Stilnovista” nasce a Catania il 20/11/1980.

Fin dalla più tenera età il suo talento naturale, e la sua passione per l’arte, lo hanno portato nelle botteghe dei più affermati maestri catanesi , ad imparare i segreti della nobile arte della scultura in marmo.

Il maestro, malgrado la sua giovane età, ha sviluppato da subito spiccate doti creative , scolpendo opere di notevole qualità ed estro artistico, molto apprezzate dai committenti .

Crescendo, il suo naturale talento artistico si è evoluto anche nella pittura, dipingendo opere di notevole effetto e di grande sensibilità artistica, in forma e spirito, della figura umana; rivelandosi un ritrattista sensibile ,ma dai tratti forti e con l’espressività di sguardi lunghi e penetranti.

Comincia così la carriera artistica del maestro, che negli anni si è evoluta in una costante e continua crescita nel mondo artistico internazionale esponendo in vari Musei, Fondazioni e Gallerie a  Roma, Firenze,Torino  Messina ,Bonn, Baden Baden, Colonia, Berlino, Chicago, Miami, Vienna ,Praga, Sofia ecc.

La tripersonale dal titolo VISIONI ARTISTICHE è un mix di stili che va dal barocco al designer ultra moderno , al concettuale .

La mostra gode del Patrocinio della città di Avola  ed è organizzata dal Contea Caravaggio Museum .

La scelta dei tre artisti non è casuale .

Ognuno di loro rappresenta la contemporaneità artistica . 

In forme espressioni e colori . 

Che malgrado la diversità di stili esprimono la realtà del propio vissuto e non decontestualizzato dalla difficile realtà sociale che da diversi anni ci condiziona.

La serata è stata arricchita dall’Intervento del Maestro Eros Salonia Presidente della Fondazione Salonia con delle letture tratte dallo spettacolo “Telemaco prigioniero” One man show – Un libero adattamento dell’Odissea di Omero.

Con la speciale partecipazione scenografica del Maestro D’Arte internazionale Carmelo Fabio D’Antoni, che gentilmente ha concesso l’uso di alcune delle sue opere della serie mitologica.

Ringraziamo l’amministrazione tutta ,  Il Sindaco Dott. Giovanni Luca Cannata, L’assessore alla Cultura Simona Caldararo ,i responsabili del Palazzo Salvatore Calvo, i tecnici e tutto del staff del comune di Avola.

La mostra sarà visibile fino al 23 agosto 2020

Ingresso gratuito  

___________________________

L’Opera

Telemaco, figlio di Ulisse il grande eroe che distrusse Troia, si trova in un ospedale psichiatrico. La sua mente è invasa dai fantasmi del padre e della madre Penelope. Le immagini dei genitori si proiettano sul corpo dei lui, che interpreta di volta in volta i personaggi dell’Odissea. Uno spettacolo di recitazione, danza e canto in bilico tra poesia, farsa, passando dalla tradizione dell’avanspettacolo italiano, un’irriverente e libera interpretazione dell’Odissea, incentrata sull’assenza del padre e della memoria storica, in quest’epoca moderna, schiava della tecnologia e della malattia da curare a discapito di ogni dimensione eroica. In un mondo di corpi vuoti e batteriologicamente sani, il folle Telemaco rappresenta forse una via di saggezza per la riconquista di uno spazio realmente umano.

Eros Salonia è attore, sceneggiatore, drammaturgo e regista teatrale e cinematografico. Dopo vent’anni di teatro, in qualità di attore e regista, fonda nel 2008 L’Arlequin de l’esprit che produce i suoi spettacoli e i suoi films, creando un ponte tra persone in inserimento socio-professionale, pazienti psichiatrici e professionisti del mondo artistico. La novità del suo approccio consiste nel considerare l’immigrato come un valore aggiunto e un produttore di cultura e di apertura e non solamente una persona da aiutare. 

In quest’ottica nasce nel 2010 il medio metraggio Bruno il mare, girato tra Messina e le isole Eolie, e il cui protagonista, cosi’ come altri attori, è un paziente di un centro psichiatrico. Bruno e il mare è stato selezionato quest’anno dalla prestigiosa Agence du court métrage ed è stato proiettato all’Atelier Z, a Parigi e al Festival internazionale Horcynus Orca, a Messina. 

Con il suo primo lungo metraggio Bios, Il testamento del XX° secolo, Eros Salonia prosegue nel suo stile spinto verso l’estremo, per un affermato cinema estremamente crudo e senza pietà per lo spettatore.

Il docufilm Scusate avete visto Massimo Troisi rappresenta il ritorno dell’attore sulla terra reincarnato in un fanciullo. Ma, all’atterraggio sul’isola di Salina, il giovane perde la memoria ed interroga gli abitanti del luogo e le persone che hanno partecipato al suo ultimo film Il postino. Ritroverà così la sua identità perduta. 

 Metamorphosis è il titolo del suo ultimo lungometraggio, in diffusione internazionale prevista nel 2020. Questo éco-thriller è la storia di Elsa, navigatrice solitaria che fa naufragio su un’isola deserta e si batte contro le mutazioni genetiche del suo corpo provocate dagli scarichi nucleari illeciti iniettati nel suo sottosuolo.

Eros Salonia è dottore di ricerca in Drammaturgia alla Sorbona e ha pubblicato sulle principali riviste universitarie di teatro in Francia.

La serata è stata sponsorizzata dalla prestigiosa rivista internazionale Ars Magistris Magazine .

Riprese a cura di Explorer Of Art TV 

Flora Malaspina 

Nata a Reggio Calabria, 

Vive e lavora a Reggio Calabria 

Ha distribuito i suoi interessi tra settori diversi: ideazione di costumi teatrali, collaborazioni come stilisti e fotografi, insegnamento, decorazioni, per poi approdare all'elaborazione di opere pittoriche e scultoree.

Predilige la realizzazione di sculture e installazioni di dimensioni considerevoli. Ha esposto presso gallerie, sedi museali, e per fondazioni di Genova, Firenze, Milano, Roma, Arezzo, Perugia, Napoli, Shangai, Parigi, Nizza,, Amsterdam, Budapest, Atene, Miami...

Domenico Battaglia 

Badò – nome d’arte di Domenico Battaglia, nasce a Catania nel 1946, dove si diploma presso l’Istituto d’Arte. Nella città di Palermo si abilita all’insegnamento del disegno e della storia dell’arte. Ha insegnato decorazione pittorica e diretto i laboratori del disegno professionale presso l’Istituto Statale d’Arte di Catania. Pittore, scultore, grafico, incisore, attento conoscitore dei monumenti e della storia della propria città. 

Partecipa attivamente a mostre collettive di respiro regionale nazionale e internazionale a Palermo, Messina, Roma, Catania, Firenze, Pisa, Spoleto ,Ginevra, Lille, Lussemburgo , Zurigo , Berna , Praga , Sofia, ecc. incontrando sempre più consensi di critica e di pubblico, che gli permettono di essere presente in qualificate collezioni pubbliche e private in Italia ed all’estero.

Direttore Artistico del Contea Caravaggio Museum, ha Lavori visibili anche in opere pubbliche nella sua città , sia alle Biblioteche Riunite "Civica e A. Ursino Recupero" e al Palazzo degli Elefanti Comune di Catania.

Gianni Serra 

Gianni Serra, artista siciliano nasce ad Augusta in provincia di Siracusa dove vive e lavora. Diplomato all'Accademia di Belle Arti, è attratto dalle forme geometriche alle quali cerca di dare una matericità tridimensionale: nasce così la sua ricerca su materiali inusuali come la pietra lavica, l'acciaio, l'alluminio, la gomma liquida, il vetro, il gesso, lo stucco e le vernici ferromicacee che mischiati, accostati e sovrapposti tra di loro, riescono ad esprimere sensazioni artistiche che si possono interpretare e individuare nelle opere da lui realizzate. Lo schema sul quale lavora è l'astratto geometrico; i suoi si possono definire dei quadri-scultura nei quali le linee e le forme vengono pensate e costruite scrupolosamente, seguendo regole progettuali ben precise. I ritmi e gli equilibri che Serra rigorosamente crea, sono pensati per riuscire a conferire nell'immediato, una lettura emotiva e artistica dell'opera.

La ricerca artistica di Serra è incentrata su alcune tipologie di lavoro come le Colate, Le cuciture, Le geometrie materiche e i bianchi.      

Carmelo Fabio D’Antoni 

Il Maestro d’Arte Carmelo Fabio D’Antoni, Fondatore della corrente pittorica  "Stilnovista" nasce a Catania il 20/11/1980.

Fin dalla più tenera età il suo talento naturale, e la sua passione per l’arte, lo hanno portato nelle botteghe dei più affermati maestri catanesi , ad imparare i segreti della nobile arte della scultura in marmo.

Il maestro, malgrado la sua giovane età, ha sviluppato da subito spiccate doti creative , scolpendo opere di notevole qualità ed estro artistico, molto apprezzate dai committenti .

Crescendo, il suo naturale talento artistico si è evoluto anche nella pittura, dipingendo opere di notevole effetto e di grande sensibilità artistica, in forma e spirito, della figura umana; rivelandosi un ritrattista sensibile ,ma dai tratti forti e con l’espressività di sguardi lunghi e penetranti.

Comincia così la carriera artistica del maestro, che negli anni si è evoluta in una costante e continua crescita nel mondo artistico internazionale esponendo in vari Musei, Fondazioni e Gallerie a  Roma, Firenze,Torino  Messina ,Bonn, Baden Baden, Colonia, Berlino, Chicago, Miami, Vienna ,Praga, Sofia ecc.